Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Formazione Continua Documentazione

Documentazione

condividi su FaceBook invia con Twitter

scarica il file .PDF 09 aprile 2019

Piano Formativo Nazionale 2019

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, come da Regolamento Formazione Continua, ha il compito di elaborare il Piano Formativo Nazionale, ai sensi dell’art.11 del suddetto regolamento. Tale Piano riassume gli impegni dei Croas e quindi dello stesso CNOAS nell’ultimo anno del triennio formativo.
Continuando con gli stessi format e modelli utilizzati lo scorso anno, si è proceduto a sistematizzare, per ambiti, riassumendone i contenuti, i Piani formativi deliberati dai Croas e trasmessi al Cnoas alla data del 15 marzo 2019. 


scarica il file .PDF 23 gennaio 2015

Circolare n. 2 Formazione continua: precisazioni e risposte ai quesiti pervenuti

Con la presente circolare si intende fornire ulteriori delucidazioni e dare risposta ai quesiti formulati prima della Conferenza del 7 ed 8 novembre 2015, nonché alle questioni dubbie emerse nel corso della Conferenza stessa ed anche successivamente.


scarica il file .PDF 07 giugno 2014

Circolare Esplicativa del Regolamento per la Formazione Continua degli Assistenti sociali

La presente Circolare Esplicativa del Regolamento ha l’obiettivo di rendere la sua applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale ed ha valore interpretativo e di commento.

 

scarica il file .PDF 29 gennaio 2014

Regolamento per la formazione continua degli assistenti sociali

Si pubblica il Regolamento per la formazione continua degli assistenti sociali approvato nella seduta del Consiglio nazionale dell'Ordine del 10 gennaio 2014 e trasmesso al Ministero della Giustizia per gli adempimenti conseguenti.

 

scarica il file .PDF26 giugno 2012

Protocollo d'intesa per la formazione continua con ISSP

Si pubblica il Protocollo d'intesa per la formazione continua tra l'Ordine degli Assistenti Sociali e il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Istituto Superiore di Studi Penitenziari del Ministero della Giustizia, siglato il 26 giugno 2012 dalla Presidente Edda Samory e dal Direttore Generale ISSP, Dott. Massimo De Pascalis.

 

scarica il file .PDF 9 novembre 2011

Protocollo d'intesa per la formazione continua con I.C.F.

Si pubblica il Protocollo d'intesa per la formazione continua tra l'Ordine degli Assistenti Sociali e il Dipartimento Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia, siglato il 9 novembre 2011 dalla Presidente Edda Samory e dal Direttore Generale del Personale e della Formazione del Dipartimento per la Giustizia Minorile, Luigi di Mauro.

 

scarica il file .PDF 1 agosto 2011

Protocollo d'intesa per la formazione continua con S.S.A.I.

Si ripropone il Protocollo d'intesa per la formazione continua tra l'Ordine e la Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno (S.S.A.I.), siglato il 1 agosto 2011 dal Presidente Edda Samory e dal Direttore della Scuola, Prefetto Dott. Giulio Cazzella.
Si allega la lettera di intenti sottoscritta dalle parti.

 

scarica il file .PDF 29 novembre 2010

Tabella di determinazione dei crediti formativi

Il Consiglio Nazionale, esaminate le richieste pervenute da alcuni Ordini regionali in tal senso; ritenuto di accogliere le proposte esaminate e già condivise dai Consiglieri; ritenuto in particolare che il conseguimento della Laurea specialistica o magistrale debba essere considerato nell'ambito della formazione di base e non in quello della formazione continua;
ha deliberato all'unanimità, il 29 novembre u. s.
- la modifica della tabella di attribuzione dei crediti formativi di cui alla delibera n. 064 del 30 luglio 2010, eliminando la voce Laurea magistrale specifica (LM 87 in Servizio Sociale e Politiche Sociali);
- l'integrazione degli esoneri previsti all'art.9 delle linee guida con la Laurea Specialistica o Magistrale, prevedendo l'esenzione dal conseguimento dei 20 crediti per anno considerato su due anni con tesi finale, fermo restando l'obbligo di acquisire ulteriori 10 crediti formativi di cui almeno 5 relativi alla deontologia professionale e alla metodologia.

La nuova tabella è disponibile in allegato al posto della precedente.

Il Consiglio attribuisce i crediti formativi per le attività e gli eventi accreditati nelle modalità indicate nella tabella allegata e in relazione a quanto indicato nelle "Linee-guida operative" connesse al Regolamento della Formazione Continua (1 credito corrisponde ad 1 ora; il piano formativo individuale, a valenza triennale, prevede una programmazione annuale basata su 25 crediti di formazione/aggiornamento e 5 crediti di formazione sulla deontologia professionale).

 

scarica il file .PDF 08 aprile 2010

Linee guida per il triennio di sperimentazione della formazione continua 2010-2012

Le "Linee guida operative per la sperimentazione della formazione continua" forniscono le indicazioni sia per la realizzazione della formazione, attuata dai Consigli dell'Ordine, Nazionale o Regionale, oppure da agenzie o professionisti a ciò abilitati dal Consiglio Nazionale sia per l'adempimento dell'obbligo formativo da parte degli assistenti sociali iscritti all'Albo.

Esse definiscono in termini operativi quanto indicato dal "Regolamento per la Formazione professionale continua", approvato dal Consiglio Nazionale in data 24.10.2009, con la delibera n. 074.

Come previsto nella richiamata delibera e definito nella Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali in data 06.02.2010, il primo triennio è da considerarsi sperimentale e di validazione dei criteri individuati. A tal proposito si sospende il Regolamento, come previsto dal comma 3 dell'articolo 12 del Regolamento "Entrata in vigore e disciplina transitoria" (delibera n. 013 del 27 febbraio 2010). Nella fase sperimentale non si applica il sistema sanzionatorio.

 

scarica il file .PDF 27 febbraio 2010

Regolamento per la Formazione continua degli Assistenti sociali

La formazione continua è un atto dovuto, in ottemperanza a quanto previsto dal Codice deontologico e dalla normativa comunitaria. Ma, in una logica di supporto della professione è anche un'opportunità da cogliere.
E' uno strumento professionale in grado di fornire risposte alle crescenti difficoltà degli assistenti sociali immersi in una realtà sociale sempre più complessa, con un'organizzazione dei servizi ormai sempre più esternalizzata e davanti a scelte politiche e normative che sempre più si distaccano da obiettivi di inclusione e uguaglianza sociale.

L'elaborazione del regolamento, che è stato approvato il 24.10.2009, è il frutto di un confronto durato quasi due anni fra il Consiglio Nazionale e quelli Regionali.
La disciplina transitoria per la prima applicazione è stata modificata nel febbraio 2010.

L'attivazione della Formazione continua prevede un periodo sperimentale di tre anni 2010-2012 allo scopo di verificarne la sostenibilità, la tenuta, eventuali criticità e di apportare i necessari correttivi.

Per non pesare in modo eccessivo sui professionisti dal punto di vista economico, si è previsto sia il dovere per gli Ordini Regionali di favorire la formazione gratuita, al fine di consentire a ciascun iscritto l'adempimento dell'obbligo formativo, sia il riconoscimento delle iniziative formative organizzate dall'ente di cui il professionista è dipendente.

In quest'ottica si è previsto anche il riconoscimento, in termini di crediti formativi, di attività quali la supervisione didattica, la partecipazione alle commissioni per gli esami di Stato, a gruppi di lavoro o commissioni organizzati dall'Ordine o da altri organismi rappresentativi della professione.