Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media Comunicati Stampa 2013 Il CNOAS partecipa all’Advisory Board del Safer Internet Center

Il CNOAS partecipa all’Advisory Board del Safer Internet Center

condividi su FaceBook invia con Twitter
scarica il file .pdf

Comunicato stampa del 24 gennaio 2013

Sono stati avviati i lavori del nuovo Advisory Board Italy del Safer Internet Center, l'organismo consultivo che riunisce i rappresentanti di alcune delle principali realtà italiane che si occupano dei temi collegati alla tutela dei minori e alla sicurezza in rete, fra le quali la SIP - Società Italiana di Pediatria, il CNOAS – Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali e il CISMAI - Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l'Abuso dell'Infanzia.

Il progetto Safer Internet Center – Italy è coordinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in partenariato con:
- Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza;
- Ministero dell'Interno - Ufficio di Polizia Postale e delle Comunicazioni;
- Save the Children Italia, coinvolta in progetti inerenti il programma europeo Safer Internet dal 2001 e coordinatore del Safer Internet Center italiano dal 2008 al 2012;
-  Telefono Azzurro;
- Cooperativa E.D.I., partner implementatore;
- Movimento Difesa del Cittadino, partner implementatore.

Il Safer Internet Center italiano si compone di:
- un polo di riferimento per l’implementazione di programmi di educazione e sensibilizzazione a livello nazionale, finalizzati ad assicurare un utilizzo positivo e consapevole dei Nuovi Media rivolti ad adulti – genitori ed educatori, bambini e adolescenti;
- due servizi di Hotline, riservati agli utenti della Rete che offrono la possibilità di segnalare la presenza online di materiale pedopornografico e/o dannoso;
- una Helpline, un servizio in grado di fornire supporto, in particolare a bambini, adolescenti e genitori in merito a esperienze negative e/o problematiche inerenti l’utilizzo dei Nuovi Media.

Il Tavolo di lavoro vuole offrire un canale di scambio e comunicazione tra gli stakeholder e i partner del progetto per favorire la condivisione e la messa a sistema delle conoscenze, delle pratiche e delle esperienze fra i diversi attori, per far emergere indicazioni strategiche e operative che contribuiscano alla soddisfazione dei bisogni, per diffondere i contenuti e gli strumenti prodotti dal progetto nel territorio e promuovere sinergie a livello nazionale e locale. 

Ulteriori informazioni sul sito: www.generazioniconnesse.it

Roma, 15 gennaio 2014