Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media Comunicati Stampa 2016 Welfare: no alla frammentazione delle politiche sociali che si riducono a mero trasferimento monetario

Welfare: no alla frammentazione delle politiche sociali che si riducono a mero trasferimento monetario

condividi su FaceBook invia con Twitter
scarica il file .pdf

Comunicato stampa del 19 febbraio 2016
In un “Manifesto” organismi espressione del sociale indicano criticità e avanzano proposte concrete

Roma, 19 febbraio 2016. Il welfare italiano presenta aspetti che ne vanificano spesso gli effetti protettivi, amplificando le differenze e le contraddizioni. La povertà materiale e la povertà relazionale generano diseguaglianza sociale e compressione dei diritti; il divario crescente tra redditi alti e redditi bassi, tra nord e sud incidono e amplificano le fragilità già presenti nella popolazione: invecchiamento, aumento della non autosufficienza, vulnerabilità delle famiglie e povertà infantile, immigrazione, disabilità, dipendenze, marginalità di particolari etnie, condizioni di povertà estrema, devianza minorile e degli adulti. Le famiglie hanno costituito, di fatto, il principale livello di sussidiarietà orizzontale e su di esse sono stati scaricati i costi della crisi.

Leggi tutto

Leggi il Manifesto

Leggi alcune uscite