Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media Comunicati Stampa 2016 Giornata europea contro la tratta: Gazzi: 'In Europa ne vittima un milione di persone'

Giornata europea contro la tratta: Gazzi: 'In Europa ne vittima un milione di persone'

condividi su FaceBook invia con Twitter
scarica il file .pdf

Comunicato stampa del 17 ottobre 2016
Cresce lo sfruttamento sessuale. Aumenta il numero delle minorenni in arrivo sulle nostre coste.

Roma, 17 ottobre 2016. “La decima Giornata europea contro la tratta deve riportare tutti – Istituzioni, volontariato, semplici cittadini – ad affrontare in modo nuovo e più incisivo la lotta senza quartiere contro questo odioso e intollerabile fenomeno in crescita vistosa. Ne è vittima, nella sola Unione Europea, circa un milione di persone. L’industria del traffico di merce umana è legata, nel mondo, per circa l’80% allo sfruttamento sessuale di cui il 20% vede coinvolti minori. Ma vi sono forme di tratta di esseri umani anche nelle nuove schiavitù nel lavoro: in agricoltura, negli allevamenti, nei laboratori clandestini, tra le badanti; è tratta di essere umani l’impiego in attività criminali come lo spaccio, i furti, o come manovalanza per altre attività criminali; lo è l’accattonaggio, la riduzione in schiavitù e la compravendita di organi. A tutto ciò la società civile e la politica devono dire basta.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali alla vigilia della Giornata europea contro la tratta.

Leggi tutto

Leggi il Piano nazionale di azione contro la tratta e il grave sfruttamento 2016 2018