Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media Comunicati Stampa 2017 Minori stranieri, Gazzi: 'Una legge di civiltą che fa onore al nostro Paese'

Minori stranieri, Gazzi: 'Una legge di civiltą che fa onore al nostro Paese'

condividi su FaceBook invia con Twitter
scarica il file .pdf

Comunicato stampa del 29 marzo 2017

Roma, 29 marzo 2017. “Grazie al voto odierno della Camera espresso a larghissima maggioranza, il nostro Paese – unico in Europa - si è dotato di una nuova normativa a tutela dei minori stranieri non accompagnati. Una legge che onora l’Italia e di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi. Una norma di civiltà che rende ancora più stridenti comportamenti di altri Paesi – anche a noi vicini – che, invece, continuano ad alzare muri e a non rispettare gli accordi sui migranti. La nuova legge – attesa da tempo ma finalmente approvata oggi in via definitiva – è una vittoria di quanti, dentro e fuori il Parlamento, si sono battuti a favore di questa infanzia sofferente riconoscendole il diritto a una integrazione nella nostra collettività attraverso interventi ed azioni di tutela, protezione, educazione”. Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.

“Vanno salutati con favore alcuni degli elementi innovativi di questa legge, dice ancora Gazzi. Tra gli altri, la promozione dell’affido familiare di questi minori rispetto alle strutture di accoglienza e la costituzione della figura del tutore volontario. Una legge, in definitiva, che richiama la coscienza e la responsabilità delle Istituzioni locali e nazionali e della stessa società civile e che ora consente anche di agire con forza e durezza contro quanti – come siamo costretti ogni giorno a constatare – hanno tentato, e tentano ancora, di fare questi minori oggetto di tratta, vessazione, violenza e sopruso”.

“Gli assistenti sociali italiani, che affrontano e concorrono a gestire nella quotidianità il tema dei minori stranieri – prosegue - credono che quello di oggi sia davvero un giorno speciale nel quale, e non capita spesso, il Parlamento si è trovato in perfetta sintonia con il sentire del Paese mostrando all’Europa il vero volto della nostra nazione. Anche per questo oggi dobbiamo tutti dobbiamo sentirci migliori”.

“Un grazie particolare – conclude Gazzi - va rivolto all’on. Zampa, prima firmataria della legge, all’on. Pollastrini e al sen. Mazzoni, relatori rispettivamente alla Camera e al Senato, a tutti i parlamentari che in questi anni non si sono mai arresi contribuendo, anche grazie ai Presidenti dei due rami del Parlamento, alla approvazione definitiva del provvedimento prima del termine della Legislatura”.

Leggi alcune uscite