Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina

Dicono di noi 2018

condividi su FaceBook invia con Twitter

scarica il file .pdf Dicono di noi il 21 dicembre 2018
Giornata Migranti, Gazzi: “l’esasperato individualismo non confini l’altro ai margini della società”
(fonte: redattore sociale)
Roma, 18 dicembre 2018. “La Giornata internazionale dei migranti richiama tutti i Paesi a politiche immigratorie di accoglienza e integrazione scuotendo quelle coscienze che mostrano indifferenza e insensibilità verso un tema che ci tocca come uomini e donne, cittadini di un mondo che non conosce più confini invalicabili. Dobbiamo batterci contro l’esasperato individualismo che non integra l’altro ma – allontanandolo - lo confina ai margini della società. Prima che straniero, il migrante è persona, portatore di un vissuto e di un bagaglio culturale, in grado di contribuire allo sviluppo futuro della comunità, con diritti fondamentali inviolabili che devono essere tutelati”.

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, in occasione della Giornata mondiale dei migranti.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 21 dicembre 2018
Rei, Linee guida su rendicontazione, Gazzi: “bene si preveda rafforzamento dei servizi sociali dei Comuni”
(fonte: adn kronos)
Roma, 13 dicembre 2018. “Va apprezzata la decisione del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che lo scorso 22 novembre – rilasciando le Linee Guida per l’impiego e la rendicontazione della Quota servizi del Fondo Povertà 2018 destinata al finanziamento dei servizi per l’accesso al Reddito di inclusione, REI, per la valutazione multidimensionale e per i sostegni da individuare nel progetto personalizzato dello stesso REI – ha confermato   l’esigenza di un rafforzamento dei servizi sociali dei Comuni anche nella prospettiva di superamento del REI in favore dell’introduzione del Reddito di Cittadinanza”.

Lo dichiara il presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, Gianmario Gazzi.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 21 dicembre 2018
Attentato Strasburgo, Gazzi: “vicinanza e solidarietà alle famiglie delle vittime”
(fonte: ansa, adn kronos)
Roma, 12 dicembre 2018. “La vicinanza e la solidarietà della comunità degli assistenti sociali italiani va alle famiglie delle persone vittime della follia omicida che si è abbattuta su Strasburgo e che ha violato momenti di intima serenità come quelli che animano i mercatini natalizi. Ancora una volta l’Europa – e la Francia, in particolare – piangono vittime innocenti colpite a pochi passi da quel luogo simbolo della democrazia e dei valori del Vecchio Continente quale è la sede del Parlamento europeo”.

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali all’indomani dell’attentato di Strasburgo.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 12 dicembre 2018
Giornata diritti umani, Gazzi: “tutti i Paesi sentano il dovere di proteggerli ogni giorno dell’anno”
(fonte: adn kronos, redattore sociale, agenparl)
Roma, 10 dicembre 2018. “La Giornata mondiale dei diritti umani impegni ogni Paese a rinnovare, non solo oggi ma tutti i giorni, l’impegno in questa lotta universale per la costruzione di un mondo più giusto, sano e inclusivo, vedendoci tutti protagonisti attivi. A distanza di 70 anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, proclamata nel 1948, stona che un mondo capace di uno straordinario sviluppo scientifico-tecnologico e di un notevole incremento del benessere economico, non abbia ancora debellato l’odio, il razzismo, l’estremismo, la violenza e le disuguaglianze. La comunità internazionale ha raggiunto risultati encomiabili, ma è motivo di costernazione - e le catastrofi umanitarie cui assistiamo giornalmente ce lo ricordano - che il percorso verso una completa applicazione delle Convenzioni Internazionali in materia di diritti umani sia ancora lungi dall’essere pienamente compiuto. Il pieno diritto alla vita, alla salute, all’istruzione, alla libertà di espressione, di stampa e di culto, sono solo alcune delle tessere di un mosaico ancora incompiuto in troppe aree del mondo”.

Lo sottolinea Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, in occasione della celebrazione della Giornata mondiale dei diritti umani.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 12 dicembre 2018
Assistenti sociali e giornalisti: siglato protocollo d’intesa tra i due Ordini professionali
(fonte: redattore sociale, agenparl, adn kronos)
Roma, 7 dicembre 2018. Firmato un protocollo d'intesa per favorire la cooperazione tra giornalisti e assistenti sociali quando sono chiamati ad occuparsi dei maggiori temi di rilevanza sociale come la povertà e la non autosufficienza, di persone e gruppi sociali vulnerabili, di famiglie ed in particolare di minorenni, con l’obiettivo di garantire ai cittadini il migliore e più qualificato intervento professionale e aumentare la conoscenza e la comprensione delle reciproche responsabilità professionali.
 
Questi alcuni dei punti più significativi del protocollo d’intesa firmato tra il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali e il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti e sottoscritto dai rispettivi Presidenti, Gianmario Gazzi e Carlo Verna.
 

scarica il file .pdf Dicono di noi il 12 dicembre 2018
Orfani speciali, Gazzi “gravissimo errore aver tagliato i fondi ad essi dedicati”
(fonte: vita, today.it, agi, adn kronos, agenparl)
Roma, 6 dicembre 2018. “Non può che destare stupore e meraviglia la bocciatura da parte del Governo di un emendamento alla legge di bilancio presentato dall’opposizione che prevedeva lo stanziamento di 10 milioni di euro a favore delle famiglie che decidono di occuparsi degli orfani le cui madri sono state vittime di femminicidio. Si tratta di un gravissimo errore. Auspico che la decisione venga al più presto corretta e che, anche grazie alla sensibilità da sempre mostrata su questo tema dal sottosegretario Vincenzo Spadafora, questa elementare norma di civiltà venga ripristinata”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 04 dicembre 2018
Giornata disabilità, Gazzi, “chiama in causa la nostra umanità e il profondo sentimento della solidarietà”
(fonte: askanews, redattore sociale, 9colonne, agenparl)
Roma, 3 dicembre 2018. “Non c'è nulla di più invalidante dell'indifferenza. Non può essere la stessa comunità civile, la società, ad aggravare la fatica della persona disabile. Nonostante i tanti buoni propositi non riusciamo ad orientare il nostro Paese verso una assunzione di responsabilità collettiva che metta al centro le esigenze e i bisogni di tutti i cittadini e di tutte le categorie sociali, anche quelle che vivono in particolari condizioni di esclusione e di discriminazione”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 04 dicembre 2018
Giornata mondiale contro la violenza alle donne, Gazzi: “il silenzio è connivenza, denunciare sempre”
(fonte: roma sociale.com, agi, dire, adn kronos, agenparl, 9colonne)
Roma, 23 novembre 2018. “Il fenomeno della violenza contro le donne rappresenta una piaga drammatica e vergognosa del nostro Paese, figlia della cultura dell’indifferenza, della prevaricazione e del non rispetto della dignità umana, non riguarda solo le donne ma coinvolge da vicino l’umanità intera perché segno di profonda e ignobile inciviltà. La violenza di genere rappresenta una ingannevole quanto tragica forma di schiavitù e chi ne è vittima non riesce a vedere alcuna via d’uscita, perché annienta ogni tipo di speranza per una vita diversa, una vita vera. La condanna deve essere unanime. Un unico e potente coro a difesa dei diritti fondamentali della persona”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza alle donne in programma domenica 25 novembre.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 22 novembre 2018
Giornata Infanzia, Gazzi: «garantire un futuro dignitoso per le prossime generazioni è un imperativo morale, prima ancora che politico»
(fonte: redattore sociale, agenparl, adnkronos)
Roma, 20 novembre 2018. “La Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è occasione per una riflessione su un tema che tocca molto da vicino l’intera società, chiamandoci tutti in causa: affinché si costruisca un futuro, sostenibile e privo di discriminazioni per le future generazioni, è indispensabile rafforzare quella sensibilità che troppo spesso dimentichiamo di coltivare. Una società che non preserva l’infanzia e l’adolescenza come momento fondativo del suo stesso essere, è una società che non guarda al futuro e che non ha futuro”.

Lo sottolinea Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli assistenti sociali, in occasione della Giornata mondiale.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 22 novembre 2018
Ddl Pillon, Gazzi «ignora il minore come soggetto di diritti e volontà»
(fonte: ansa)
Roma, 9 novembre 2018. “Alla vigilia della manifestazione organizzata a Roma contro il Ddl Pillon sull’affido condiviso, gli assistenti sociali italiani ribadiscono che il provvedimento è incongruente e dannoso per i minorenni e, nella attuale formulazione, del tutto inaccettabile perché ignora il minore come soggetto di diritti e di volontà che, invece, vengono subordinati a quelli dei genitori; riduce i figli a “trolley” imponendo loro il doppio domicilio con tutte le inevitabili conseguenze di natura economica e organizzativa e prevede, tra l’altro, la cancellazione dell’assegno di mantenimento trasformandolo nella sola contribuzione delle spese a favore dei figli addirittura con la loro suddivisione per tipologia e capitoli di spesa.”

Così Gianmario Gazzi presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali italiani.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 22 novembre 2018
Welfare, Gazzi “in tema di diritti serve uno sforzo corale del Paese per una effettiva inclusione sociale”
(fonte: adn kronos)
Roma, 25 ottobre 2018. “Credo che nelle prossime settimane le forze politiche nel loro complesso e, più in generale l’intero Paese, dovranno fare un grande sforzo per esprimere una sintesi in tema di fruizione da parte dei cittadini di una serie di diritti per dare concretezza ad una effettiva inclusione sociale. In questo senso sarà fondamentale conoscere i dettagli della prossima Legge di bilancio, per ora delineata nelle sue linee generali, relativamente alle misure previste: misure che gli assistenti sociali italiani auspicano tengano sempre presente la necessità di dare attuazione all’articolo 3 della Costituzione là dove esso recita che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, nonché membro del Cnel in rappresentanza delle professioni, Gianmario Gazzi, nel suo intervento di chiusura del convegno “Obiettivo inclusione sociale: sinergie e prospettive di welfare” ospitato proprio nella sede del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro che ha concesso il patrocinio all’iniziativa, organizzata dallo stesso Consiglio nazionale degli assistenti sociali con la collaborazione di Assnas, Censis, Cgil, Cisl, Confcooperative, Eiss, Fondazione Zancan, Formez, Forum Terzo Settore, Gruppo Abele, Inapp, Irs, Istiss, Sociss, Sostoss, Sunas, Ugl, Uil.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 26 ottobre 2018
Povertà, Caritas, Gazzi “è una situazione multifattoriale dove non basta l’intervento economico ma serve una rete di servizi sul territorio”
(fonte: tg3, ore19, redattore sociale, adn kronos, altre notizie)
Roma, 17 ottobre 2018. “I dati resi noti oggi dalla Caritas nel Rapporto 2018 su povertà e politiche di contrasto mostrano quanto questo fenomeno stia assumendo dimensioni sempre più drammatiche con l’ulteriore crescita del numero dei poveri assoluti che nel 2017 ha sfondato il tetto dei 5 milioni (quasi 5 milioni e 60 mila) rispetto ai 4 milioni 700mila del 2016. Una crescita che, nonostante tutti gli interventi, sembra inarrestabile e che restituisce il senso della urgenza e della importanza di mettere in campo senza indugio mezzi e strumenti adeguati a contrastare questa angosciosa situazione.”

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, intervenendo alla presentazione del Rapporto “Povertà in attesa” predisposto dalla Caritas Italiana.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 26 ottobre 2018
Giornata memoria e accoglienza, Gazzi “fermare subito le tragedie che ancora si consumano nel Mediterraneo”
(fonte: agenziastampaitalia, redattore sociale, adnkronos)
Roma, 3 ottobre 2018. “La Giornata della Memoria e dell’Accoglienza - a ricordo del tragico naufragio nel quale, nel 2013, morirono 368 persone al largo di Lampedusa – deve spingere le istituzioni politiche, governative e parlamentari, oltre che l’opinione pubblica, ad una riflessione scevra da ideologismi o pregiudizi sulle tragedie che, troppe volte, vedono protagonisti rifugiati e migranti che continuano a morire nel Mar Mediterraneo e ai confini terrestri dell’Europa nel tentativo disperato di trovare salvezza e protezione. Da quel tragico 3 ottobre 2013 ad oggi altri 18mila uomini, donne e bambini hanno perso la vita in mare in circostanze drammatiche. Nei primi otto mesi del 2018 sono circa 1500 i morti nei soli naufragi conosciuti. La comunità internazionale non può rimanere indifferente. Queste stragi vanno fermate subito”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 03 ottobre 2018
Riace: Gazzi, «rispetto per Magistratura, strumentalizzare vicenda da irresponsabili»
(fonte: sicilia informazioni, la difesa del popolo, redattore sociale, adn kronos, la presse, 9colonne)
Roma, 2 ottobre 2018. “Desta stupore - ma impone anche rispetto per le decisioni della Magistratura verso la quale va espressa piena fiducia - la notizia dell’arresto del sindaco di Riace, Domenico Lucano.

L’augurio è che Lucano dimostri la sua estraneità ai fatti che gli vengono attribuiti e che per lui valga, come per tutti, la presunzione di innocenza. Al di là di quanto gli viene contestato, resta il grande lavoro fatto dall’amministrazione di Riace che ha costruito negli anni un “modello” di accoglienza e integrazione che ha ricevuto importanti riconoscimenti anche dall’estero e che ha mostrato la validità dello stretto rapporto che deve avviarsi con il territorio, unico modo per avviare un effettivo processo di incontro e comprensione innanzitutto tra esseri umani.”

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali sull’arresto del sindaco di Riace.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 03 ottobre 2018
Famiglia, ddl Pillon, Gazzi, «incongruente e dannoso per i minorenni, inaccettabile nella sua attuale formulazione»
(fonte: ansa, la presse, asi, agenparl)
Roma, 28 settembre 2018. “Il disegno di legge Pillon su temi come affido condiviso, mantenimento diretto e bigenitorialità rischia di far fare al nostro Paese un salto all’indietro di decenni e porta con sé non pochi rischi per i figli ed in generale per tutti coloro che si trovano ad affrontare il non facile momento della separazione.

E’ un testo incongruente e dannoso per i minorenni e, nella attuale formulazione, del tutto inaccettabile. Quando il provvedimento inizierà il suo iter nelle Commissioni porteremo, nelle audizioni, il contributo di esperienze degli  assistenti sociali italiani che da sempre sono chiamati a svolgere in tema di minori e famiglie un ruolo decisivo.

Quanti hanno contribuito a scrivere il testo del ddl sembrano voler indossare i panni di Re Salomone senza però possedere quella sapienza che quest’ultimo, quasi 3mila anni fa, aveva mostrato, nei fatti, indicando che alla “bigenitorialità perfetta” non si arriva tagliando il bambino in due pezzi.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali sul disegno di legge presentato dal senatore Pillon.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 28 settembre 2018
Decreto sicurezza, Gazzi, ‘bene che il Governo non lo consideri blindato, pronti a fornire suggerimenti e proposte per migliorarlo”
(fonte: redattore sociale, agenparl, adn kronos)
Roma, 24 settembre 2018. “Va valutata positivamente la scelta del Governo di considerare emendabile il testo del Decreto Legge approvato oggi dal Consiglio dei Ministri e che introduce nuove norme – che peraltro avrebbero dovuto, più opportunamente, essere separate – in tema di sicurezza e immigrazione. Ci riserviamo di esaminare con grande attenzione il Decreto nella sua versione definitiva che – con la firma del Capo dello Stato - verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale. Il Consiglio nazionale degli Assistenti sociali fornirà al Parlamento suggerimenti e proposte su quei temi che al momento sembrano presentare tratti di criticità e incoerenza. A questo proposito chiederemo alle Commissioni di merito di Camera e Senato di essere auditi per presentare proposte e pareri che scaturiscono dalla esperienza quotidiana che gli assistenti sociali da anni hanno maturato in tema di immigrazioni, sicurezza e giustizia sociale.”
Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali sul Decreto sicurezza approvato  dal Consiglio dei Ministri.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 27 settembre 2018
Giornata Alzheimer, Gazzi (Assistenti sociali), «rafforzare le reti di solidarietà famigliare e di comunità per alleviare il peso di questa devastante malattia»
(fonte: redattore sociale)
Roma, 21 settembre 2018. “Credo sia importante ribadire – in occasione della 25ma Giornata mondiale Alzheimer - la fondamentale importanza delle reti di solidarietà famigliare e di comunità, decisive per alleviare, sia pure solo parzialmente, il dramma delle persone colpite da questa malattia e dei loro famigliari. L’Alzheimer è una tragedia che riguarda oltre 600mila italiani. I numeri – impietosi – mostrano come questa patologia sia destinata a colpire sempre più persone: se oggi ne sono affette oltre il 4% degli over 65 questo numero, nel 2030 – come certifica l’Istat - sarà quattro volte maggiore superando i due milioni di malati, prevalentemente di sesso femminile.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali in occasione della Giornata Alzheimer.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 27 settembre 2018
Welfare: nuovi ruoli e funzioni degli assistenti sociali.
(fonte: trentino, l’adige, corriere del trentino, agenparl, adn kronos)
Roma, 21 settembre 2018. A Trento una tre giorni - aperta dal convegno "Funzioni e responsabilità del servizio sociale in un welfare plurale" - dei vertici nazionali e regionali della professione. 



scarica il file .pdf Dicono di noi il 14 settembre 2018
Sgombri: sconcerto e perplessità degli Assistenti sociali
(fonte: left)
Roma, 13 settembre 2018. Gli Assistenti sociali esprimono sconcerto e perplessità (anche per il merito e il metodo con cui è stata resa nota la circolare): “la più evidente fra tutte le criticità -  sostiene il presidente del Consiglio nazionale , Gian Mario Gazzi -  è quella che, di fatto, assegna ai Servizi sociali dei Comuni, e quindi alla figura professionale dell’assistente sociale, un ruolo che molto si avvicina a quello dell’agente di pubblica sicurezza, elemento, questo, del tutto incompatibile con i principi della professione disegnati dalla legge che la regola oltre che dal discendente codice deontologico”.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 settembre 2018
Inclusione sociale, legalità: siglato un Protocollo di intesa tra l’ AICS e il Consiglio nazionale degli Assistenti sociali per progetti nazionali congiunti e campagne di sensibilizzazione
(fonte: redattore sociale, neifatti, dire, agenparl, 9colonne, adnkronos)
Roma, 5 settembre 2018 – Promuovere la cultura della legalità e dell’inclusione sociale attraverso la lotta alle discriminazioni di ogni genere contro disagio e fragilità. Il tutto, attraverso campagne informative, progetti nelle carceri, eventi sportivi e culturali nelle periferie disagiate.
Questo l’obiettivo dell’accordo sottoscritto  tra l’ente di promozione sportiva e sociale AICS, Associazione Italiana Cultura Sport, e il Cnoas, Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali.
A firmare il protocollo di intesa tra i due Enti, nella sede della Direzione nazionale AICS a Roma, il Presidente AICS Bruno Molea e il Presidente del Cnoas, Gianmario Gazzi. 

scarica il file .pdf Dicono di noi il 10 settembre 2018
Sgomberi: Gazzi, “la nostra professione ha un ruolo di supporto alla persona, non di controllo sociale”
(fonte: vita, avvenire)
Roma, 4 settembre 2018. La nuova circolare del Viminale sugli sgomberi affida ai servizi sociali dei Comuni, con l'ausilio del privato sociale, il censimento degli occupanti. "Si violano così relazioni di fiducia e il segreto professionale", afferma Gianmario Gazzi, "la nostra professione ha un ruolo di supporto alla persona, non di controllo sociale".

La circolare del Viminale sugli sgomberi? "Assegna agli assistenti sociali un ruolo di agente di pubblica sicurezza o molto vicino ad esso: la nostra professione invece ha un ruolo di supporto alla persona, non di controllo sociale. Così si intaccano i principi della professione disegnati dalla legge e dal codice deontologico, abbiamo una serie di obblighi legati al segreto professionale, è un po’ come chiedere a un medico di fornire non una statistica epidemiologica bensì i nominativi dei pazienti con una determinata malattia".

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio Nazionale degli assistenti sociali, commenta la circolare che il 1 settembre il Viminale ha inviato ai prefetti.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 04 settembre 2018
Circolare Viminale su sgomberi, Gazzi: ‘Sconcerto e perplessità’
(fonte: il fatto quotidiano, repubblica, tg3, diario del web, redattore sociale, 9colonne, askanews, adn kronos, asi)

Roma, 3 settembre 2018. “Sconcerto e perplessità destano sia le notizie di stampa sulla circolare del Viminale in ordine agli sgomberi di immobili occupati abusivamente che, da una prima lettura, il testo stesso della circolare che presenta forti e numerose criticità per il merito e per il metodo con cui è stata resa nota. La più evidente tra tutte le criticità è quella che – di fatto – assegna ai Servizi sociali dei Comuni e quindi alla figura professionale dell’assistente sociale, un ruolo che molto si avvicina a quello dell’agente di pubblica sicurezza, elemento questo del tutto incompatibile con i principi della professione disegnati dalla legge che la regola oltre che dal discendente codice deontologico.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali sulla circolare del Ministero dell’Interno in materia di sgomberi di immobili occupati.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 28 agosto 2018
Welfare: Gazzi (Assistenti sociali): «Non si ribalti tutto, si rafforzi il Rei»
(fonte: redattore sociale)
Sono i servizi territoriali la “grande questione” su cui continuare a lavorare, spiega, Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio Nazionale degli Assistenti sociali. “Prima bisogna costruire delle reti, altrimenti ogni tipo di intervento risulterà assistenzialistico - spiega Gazzi -. Che poi si chiami Reddito di inclusione o Reddito di cittadinanza, il punto vero è quello di costruire le condizioni perché non diventi un bonus”. 

Per Gazzi, non serve cambiare tutto, ma ripartire “ampliando il Rei e iniziando a costruire le condizioni sia economiche che sociali e di accompagnamento perché le persone si emancipino da una situazione di difficoltà”.

L’errore commesso più volte in passato sulle politiche sociali e da non ripetere, spiega Gazzi, è quello di cambiare tutto per questioni meramente politiche. 

“Bisognerebbe prendere quello che di buono è stato costruito e andare avanti in una direzione di rinforzo piuttosto che ribaltare tutto - conclude Gazzi -, perché il risultato potrebbe essere solo un inceppamento. Che serva un intervento sui Centro per l’impiego siamo tutti d’accordo. Tuttavia, con il Rei si è avviato un percorso di rinforzo dei servizi e di costruzione di equipe sul territorio. Se adesso stoppiamo tutto, il rischio è che non vedremo mai una vera misura di contrasto alla povertà”. 


scarica il file .pdf Dicono di noi il 27 agosto 2018
Rei: 'Percorsi su misura contro le povertà'
(fonte: Sole 24 Ore)

Rei: “Percorsi su misura contro le povertà”, sul Sole 24 Ore le dichiarazioni del presidente Gazzi


scarica il file .pdf Dicono di noi il 22 agosto 2018
Nave Diciotti, Gazzi: ‘Situazione intollerabile, sbarcare subito i migranti’
(fonte: ansa, giornale di sicilia, siciliainformazioni, la presse, vita.it, dire, adn kronos)

Roma, 22 agosto 2018. “I 177 migranti illegittimamente trattenuti a bordo della Nave Diciotti ancorata da ieri nel porto di Catania devono essere tutti immediatamente fatti scendere a terra e verso di loro devono essere approntate tutte le procedure di accoglienza previste dalle norme nazionali e del diritto internazionale. Quella in essere è una situazione intollerabile che va immediatamente risolta. La comunità degli assistenti sociali italiani si unisce agli appelli lanciati in queste ore da numerose istituzioni del Paese quali le Autorità garanti nazionali infanzia e dei diritti dei detenuti, i magistrati minorili e lo stesso Presidente della Camera, tutti volti a richiamare l’attenzione del Governo sulla violazione in essere delle norme, in particolare, riguardanti i diritti dei numerosi minori stranieri non accompagnati che si trovano a bordo della nave.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali sulla vicenda di migranti ancora a bordo dell’unità navale della Guardia Costiera.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 31 luglio 2018
Migranti, Gazzi (Assistenti sociali): serve fare di più
(fonte: askanews, redattore sociale, adn kronos, 9colonne, yahoo)
Roma, 30 luglio. "Nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani la comunità degli assistenti sociali italiani denuncia ancora una volta questo orrendo crimine che umilia e sfrutta persone deboli ed indifese piegandole, vessandole e riducendole in schiavitù, distruggendo sogni e speranze e non risparmiando da questo turpe mercato nemmeno i bambini".

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 31 luglio 2018
Sociale: Rete italiana Città Sane OMS e Assistenti sociali siglano un protocollo nazionale
(fonte: il resto del carlino, quotidiano sanità, modenatoday, adn kronos, 9colonne, dire)
Modena,30 luglio 2018. L’Associazione Rete Italiana Città Sane OMS e il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali, hanno sottoscritto oggi, a cura dei rispettivi presidenti, Simona Arletti e Gianmario Gazzi, un protocollo nazionale.

L’iniziativa è stata ospitata dal Comune di Modena, nella Sala del Vecchio Consiglio, in quanto città nella quale ha sede la Presidenza nazionale della Rete Città Sane.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 25 luglio 2018
Assistenti sociali: i numeri delle aggressioni
(fonte: il giornale)
Roma, 17 luglio 2018. Un’indagine su sicurezza e aggressioni è stata svolta anche su 20mila degli oltre 42mila assistenti sociali italiani.

Nel corso della propria esperienza professionale solo poco più di uno su dieci (11,8%) non ha mai ricevuto minacce, intimidazioni o aggressioni verbali.

Tre professionisti su venti (il 15,4%) hanno subito qualche forma di aggressione fisica; l’88,2% è stato oggetto di violenza verbale.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 13 luglio 2018
Rifugiati e richiedenti asilo: al via una collaborazione tra Assistenti Sociali e Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati
(fonte: redattore sociale,vita.it, agensir, interris,agi, la presse, dire, 9colonne, adn kronos)

Il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali e l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr) hanno siglato l’avvio di una collaborazione con lo scopo di “contribuire alla qualificazione del sistema di tutela e integrazione per rifugiati e richiedenti asilo con particolare riguardo alle persone portatrici di esigenze specifiche, inclusi minori stranieri non accompagnati, persone vittime di tortura, persone con disaggio mentale e altre”.

La collaborazione si propone di “favorire la sistematizzazione delle migliori prassi nell’accesso ai servizi di tutela offerti sul territorio, in funzionale raccordo con gli altri attori operanti nel sistema di asilo, nell’accoglienza e nel percorso di integrazione, nonché con i servizi di assistenza sanitaria e sociale”.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 09 luglio 2018
Giornata rifugiato, Gazzi : 'Migrazioni, realtà strutturale della società europea'
(fonte: adn kronos)

Roma, 20 giugno 2018. “I dati resi noti dall’Unhcr, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, mostrano quanto esteso sia il numero delle persone costrette a fuggire dalle loro case a causa di violenze, persecuzioni o guerre, ma mostrano anche come del fenomeno delle migrazioni si tenda ad accreditare una realtà che molto spesso realtà non è. Da un lato, è drammatico il numero dei quasi 70 milioni di persone - quasi una persona ogni centodieci abitanti del Pianeta - costrette alla fuga dal proprio luogo di vita; dall’altro, l’idea che quanti fuggano si trovino nel Nord del Mondo: è vero il contrario, perché quasi l’85% dei rifugiati si trova nei Paesi in via di sviluppo. Ecco, dunque, la necessità di leggere con occhi diversi e scevri da dogmatismi e pregiudizi questo drammatico fenomeno”.

Lo sottolinea, in una dichiarazione, il Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, Gianmario Gazzi.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 09 luglio 2018
Migranti: Vicenda Aquarius, Assistenti sociali italiani e spagnoli: 'Ogni Paese europeo faccia la sua parte a favore di persone che hanno la sola colpa di nascere in luoghi difficili'
(fonte: ansa, adnkronos)

Roma, 18 giugno 2018. “Ogni Paese europeo faccia la sua parte a favore di persone che hanno la sola colpa di nascere in luoghi difficili, colpiti da guerre e carestie. O la sola colpa di tentare di dare un futuro migliore a se stessi o ai propri figli. Mai come in questo momento serve che i Governi dell’Unione adottino iniziative che superino le resistenze interne ma cerchino di operare – come ha fatto la Spagna nell’accogliere quanti sono sbarcati a Valencia – in una logica di accoglienza e integrazione. Il tema migrazioni diventerà sempre di più un tema centrale nelle politiche europee del futuro prossimo molto di più di quanto lo sia già ora.”

Così, in una dichiarazione congiunta Ana Lima Fernandez, Presidente Consejo General Trabajo Social, l’Ordine degli assistenti sociali spagnoli nonché Presidente dell’ International Federation of Social Workers, Europa, e Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 09 luglio 2018
Migrazione: concluso il progetto PUERI di accompagnamento dei minorenni stranieri non accompagnati, dallo sbarco all’accoglienza
(fonte: redattore sociale, adn kronos, 9colonne)

Roma, 18 giugno 2018. Mordeglia (Fondazione nazionale degli Assistenti sociali) e Gazzi (Consiglio nazionale dell’Ordine): “Una grande esperienza di equipe con assistenti sociali, psicologi e mediatori culturali per impedire di perdere molti di questi ragazzi”.

“Grande rammarico perché il Progetto non sarà rifinanziato e il bagaglio di buone pratiche, esperienze e competenze, preziosissimo per gestire il fenomeno migratorio rischia di essere disperso”


scarica il file .pdf Dicono di noi il 13 giugno 2018
Migranti, Nave Acquarius, Gazzi, «l’Italia non giochi con le vite delle persone»
(fonte: agenti, askanews, redattore sociale, adesso news, adn kronos)
Roma, 11 giugno 2018. “La vicenda della Nave Acquarius alla quale, ancora in queste ore, viene impedito di attraccare in un porto italiano, suscita grande angoscia perché vede coinvolta una umanità composta anche da bambini, minori non accompagnati, donne anche in gravidanza.
Le dispute di politica interna così come quelle a livello internazionale non dovrebbero mai avvenire sulla pelle delle persone: lo spettacolo cui si sta assistendo in queste ore è, a dire poco, desolante e preoccupante.”

Lo afferma il presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali, Gianmario Gazzi.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 13 giugno 2018
Governo, Segre: Gazzi «nobili parole»
(fonte: 9colonne)
"Gli assistenti sociali italiani si associano e condividono gli ideali che sono alla base delle nobili e importanti parole pronunciate ieri dalla senatrice a vita Liliana Segre nel corso del dibattito, a Palazzo Madama, sulla fiducia al nuovo Governo. Parole toccanti volte a sottolineare l'importanza di tutelare singoli o comunità che un errato - e a volte scellerato - sentire comune spinge ai margini e tende a non includere nel consesso civile. Il nostro appello alle forze politiche e sociali è che l'unanime approvazione verso le parole della senatrice Segre quando ha richiamato i sinti e i rom sia estesa anche a tutte le minoranze che costituiscono anch'esse il tessuto del nostro Paese così come a quanti si sentono, o vengono messi in condizione di sentirsi, esclusi: senza distinzione alcuna di religione, sesso e orientamento sessuale, colore della pelle, condizione sociale".

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio Nazionale degli assistenti sociali.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 13 giugno 2018
2 Giugno: Gazzi, «tutela dei diritti e rispetto dei doveri elementi imprescindibili per la crescita civile e morale della Nazione»
(fonte: redattore sociale)
Roma, 1 giugno 2018. “Mai come in questa stagione della vita del Paese, la ricorrenza del 2 Giugno, Festa della Repubblica, assume un profondo significato; essa chiama le coscienze di ciascuno ad interrogarsi sull’importanza di rafforzare e difendere l’appartenenza alla comunità nazionale e a riconfermare che la Carta costituzionale non è un retaggio del passato ma l’insieme condiviso di quei valori che costituiscono le fondamenta su cui costruire il futuro dell’Italia.”

Lo ha detto il Presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali, Gianmario Gazzi, in occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 01 giugno 2018
Povertà: Gazzi «per contrastarla rafforzare il servizio sociale professionale sul territorio»
(fonte: redattore sociale, adn kronos)
Roma, 29 maggio 2018. “Una modalità irrinunciabile per tentare di combattere realmente la povertà è rappresentata da una seria e convinta politica di rafforzamento - sul territorio e con il territorio - dei servizi sociali e del servizio sociale professionale: ogni proposta volta a contrastare la povertà deve prevedere il loro essenziale coinvolgimento.”

Lo ha detto il Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, Gianmario Gazzi, intervenendo al convegno “Avanti il Prossimo -  politiche e azioni di prossimità, per il contrasto alla povertà” organizzato dalla Fondazione Ebbene in collaborazione con l’Istituto italiano per la Donazione, l’Alleanza contro le povertà in Italia, il Forum nazionale delle associazioni familiari e lo stesso Consiglio nazionale degli assistenti sociali.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 01 giugno 2018
Governo: Assistenti sociali, «Contratto suscita molte perplessità»
(fonte: adn kronos, 9colonne, redattore sociale)
Roma, 21 maggio 2018. ''Il contratto di governo,  espressione di una alleanza programmatica tra i due partiti che si candidano a guidare il Paese sostenuti da una maggioranza  parlamentare, suscita molte perplessità.
Il contratto si caratterizza  per numerose contraddizioni che paiono il frutto di un eterno clima  elettorale che purtroppo porta ad affrontare per slogan, e non con  un'ottica di concretezza e di fattibilità, molti dei gravi problemi  del Paese".

Lo afferma, in una nota, il presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, Gianmario Gazzi.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 25 maggio 2018
Omofobia, Gazzi, «è una grave violazione delle scelte e delle libertà delle persone»
(fonte: ansa)
Roma, 17 maggio 2018. “Appena due ani fa il nostro Paese compiva un importante passo in tema di parità di diritti delle persone approvando la prima legge sulle unioni civili, salutata da tutti come l’avvio, seppur tardivo, di una stagione nuova verso il riconoscimento dei diritti civili e di libertà per tutte le persone. Gli ultimi drammatici fatti di cronaca mostrano, invece, come l’intolleranza e la discriminazione legate all’orientamento sessuale delle persone siano ancora molto diffuse. In ogni strato della società italiana, così come in ogni fascia di età e senza distinzione di aree geografiche, continuiamo a registrare episodi di discriminazione e di pregiudizio che sono retaggio di quella cultura arretrata che, addirittura, ancora oggi, crede a ‘terapie riabilitative’ e a qualche sorta di ‘difetto congenito’ nelle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans gender.”

Lo afferma Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 25 maggio 2018
Legge 180, Gazzi (Assistenti sociali), «una rivoluzione civile ancora da completare»
(fonte: ansa)
“Il nostro Paese deve essere orgoglioso di aver avviato, quarant’anni fa, primo in Europa, quella che, con la Legge 180, è stata una vera e propria rivoluzione civile. Grazie a quella legge si giunse alla chiusura degli ospedali psichiatrici, al definitivo abbandono del modello contenitivo sostituito da un nuovo approccio: terapeutico, inclusivo e socializzante.

Un approccio che, soprattutto, restituiva a ciascun malato la propria dignità di persona. E’ giusto guardare con soddisfazione a questi primi quarant’anni. Ma è anche giusto non nascondere che alcune ombre si allungano su questa Legge soprattutto là dove, mancando i servizi sul territorio, si assiste nei fatti ad un abbandono delle persone e delle loro famiglie.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali in occasione del 40mo anniversario dalla promulgazione delle Legge 180.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 maggio 2018
Lotta povertà, approvazione riparto Fondo, Gazzi: “ora si proceda spediti con gli interventi e i servizi”
(fonte: redattore sociale, vita.it)
Roma, 10 maggio 2018. “Va salutata con molto favore  approvazione, da parte della Conferenza unificata, dello schema di decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, per il riparto delle risorse del Fondo povertà destinate al finanziamento dei servizi territoriali e per l’adozione del Piano per gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà.”

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 maggio 2018
Primo Maggio, Gazzi «rivendichiamo il diritto a lavorare senza il timore di essere aggrediti»
(fonte: Libero, adn kronos, 9colonne)
Roma,  30 aprile 2018. “Nel giorno in cui si festeggia il lavoro e la dignità di tutti i lavoratori gli assistenti sociali italiani richiamano l’attenzione delle forze politiche, delle istituzioni e dell’opinione pubblica su un tema – quello della sicurezza sul proprio posto di lavoro – che, per quanto riguarda proprio questa professione, sta diventando una vera e propria emergenza. 

Non è più sufficiente dire basta a tutti gli episodi di aggressione e violenza – in un crescente drammatico – cui sono oggetto gli assistenti sociali italiani: occorre che le norme che regolano l’attività dei Servizi sociali in tema di sicurezza sul posto di lavoro siano finalmente fatte compiutamente osservare. 

Questo è l’unico modo per scongiurare l’escalation di questi episodi che rischiano prima o poi di sfociare in una tragedia: se tragedia sarà, sarà una tragedia ampiamente annunciata e sarà assai facile individuare le responsabilità omissive che non l’hanno impedita”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali in occasione della Festa del Primo Maggio.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 26 aprile 2018
Benzina contro assistente sociale: Gazzi, aggressione grave
(fonte: la Gazzetta del Mezzogiorno, ansa, adn kronos, 9colonne)
"Affettuosa vicinanza e profonda e viva solidarietà  per la gravissima aggressione subita".

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli  assistenti sociali, verso il collega consigliere nazionale Giuseppe De Robertis, colpito ieri ad Andria, mentre svolgeva la sua attività professionale, da un lancio di benzina da parte di  una donna seguita dai Servizi sociali del Comune.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 19 aprile 2018
Sisma L'Aquila: Assistenti sociali, molto da fare per tessuto sociale
(fonte: askanews, redattore sociale, adn kronos, 9colonne)
"Molto è stato fatto ma molto altro ancora resta da fare. Resta soprattutto la necessità di completare il fondamentale lavoro di ricucitura del tessuto sociale, delle relazioni tra le persone, della riattivazione della rete nelle comunità e tra le comunità: passaggi fondamentali perché ogni persona possa tentare di riappropriarsi dei propri punti di riferimento.

In questo senso importanti passi in avanti sono stati compiuti ma le ferite e le lacerazioni sono ancora ben visibili e percepibili. I riflettori non devono mai spegnersi su questi aspetti di ogni dopo-sisma, ma soprattutto di quello dell'Aquila, anche per far intendere alle persone che vivono questi drammi la vicinanza e la solidarietà della più vasta comunità nazionale".

Così Silvana Mordeglia, presidente di A.S.Pro.C., Assistenti sociali per la protezione civile, e Gianmario Gazzi presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 19 aprile 2018
Povertà: Assistenti sociali, Rei in direzione giusta, no a strumenti nuovi
(fonte: adnkronos)
''L'Osservatorio statistico sul  reddito di inclusione presentato oggi dall'Inps e dal Ministero del Lavoro conferma senza dubbio alcuno come il Rei, il reddito di  inclusione, misura organica di lotta alla povertà, sia lo strumento  più idoneo per contrastare questo fenomeno.

Esprimiamo vivo apprezzamento per i risultati sin qui raggiunti: essere quasi 900mila  le persone che, nel solo primo trimestre dell'anno, hanno potuto beneficiare di questa misura è un risultato importante che conferma  che quella intrapresa è la strada giusta''.

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 29 marzo 2018
Professioni: Assistenti sociali festeggiano 25 anni da legge istitutiva
(fonte: avvenire, avvenire.it, redattore sociale, adn kronos, 9colonne)

La professione di assistente sociale festeggia oggi a Roma il 25esimo anniversario della promulgazione della Legge 84 del 23 marzo 1993 che ne regolamenta l’attività. Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha conferito una targa premio in occasione della cerimonia commemorativa esprimendo “profondo apprezzamento per il sostegno che gli assistenti sociali offrono a chi si trova in condizione di bisogno e di disagio sociale”. Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, da parte sua, ha sottolineato “l’importanza della professione che riveste un ruolo centrale per un impegno fattivo nell’affrontare le complesse questioni che caratterizzano la nostra società” e ricordato che “ciò che conta è che vada preservata una visione secondo cui l’intervento sociale non è un costo, ma un investimento per il nostro Paese”.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 27 marzo 2018
Giornata mondiale del servizio sociale: dibattiti, manifestazioni, incontri e appuntamento venerdì 23
(fonte: ansa, redattore sociale, 9colonne, adn kronos, la presse)

Una grande mobilitazione di tutta la comunità professionale degli oltre 42mila assistenti sociali italiani su temi quali il ruolo delle comunità, dei territori, l’esclusione, la povertà, i diritti, sempre più centrali nel sentire comune dei cittadini. Una grande mobilitazione con incontri, dibattiti, approfondimenti, manifestazioni in oltre trenta città italiane chiamando a raccolta studiosi, politologi, docenti universitari, intellettuali, professionisti ma anche filosofi, scrittori, musicisti. Spiega così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, la Giornata mondiale del servizio sociale che si celebra oggi in tutta Italia così come nei principali Paesi del mondo e che quest’anno ha come tema “Promuovere la comunità e la sostenibilità ambientale”.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 27 marzo 2018
Carceri: Assistenti sociali, riforma in sintonia con Costituzione
(fonte: redattore sociale, agi, adn kronos)

L’approvazione del decreto di riforma dell’ordinamento penitenziario da parte del Consiglio dei Ministri “va nel segno di una corretta applicazione dell’articolo 27 della Costituzione là dove esso recita che 'le pene devono tendere alla rieducazione del condannato' ”. Lo dichiara Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, rilevando che “gli strumenti previsti dal decreto sono il frutto di un lungo lavoro di elaborazione durato anni e sono già presenti negli ordinamenti penitenziari dei maggiori e più evoluti Paesi europei”.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 14 marzo 2018
Povertà: assistenti sociali « dati Bankitalia molto preoccupanti»
(fonte: comunicare il sociale, adn kronos, redattore sociale)
"I dati  resi da Bankitalia sul livello raggiunto nel nostro Paese dalla  povertà sono molto  preoccupanti. Uniti a quelli che mostrano  l'ulteriore espandersi di  una diseguaglianza ormai strutturale  tracciano un quadro complessivo  assolutamente inaccettabile. I dati  di via Nazionale mostrano come  bene abbia fatto il governo a varare  le misure che costituiscono il  reddito di inclusione ma mostrano  anche che è necessario rafforzare   maggiormente quelle misure i cui  effetti positivi, però, si potranno   percepire solo tra alcuni mesi''. 

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli  assistenti sociali, sui dati sulla povertà  diffusi da Bankitalia.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 14 marzo 2018
8 marzo: Assistenti sociali, valorizzare ruolo donne
(fonte: ansa, 9colonne, adnkronos)
Valorizzare e riconoscere il ruolo  fondamentale delle donne in una società, come la attuale, in
 rapida evoluzione: questo l'imperativo che deve accompagnare la  quotidianità  di tutti i cittadini ma che, in particolare, dovrà  anche essere uno dei tratti distintivi della azione del nuovo  Parlamento e del Governo che ne sara' espressione".

Lo afferma  Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli  assistenti sociali, in occasione dell'8 marzo.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 05 marzo 2018
Minori: accordo Assistenti sociali e Agevolando
(fonte: ansa, agenti, redattore sociale,volontariato oggi)

Realizzare azioni in favore dei minorenni in uscita da percorsi residenziali di accoglienza in comunità, affido o casa-famiglia; pianificare momenti di confronto, analisi e studio per promuovere e favorire percorsi formativi per gli assistenti sociali che interloquiscono con i ragazzi e con le ragazze che si affacciano alla maggiore età: sono questi i principali obiettivi di un protocollo siglato tra la Associazione Agevolando e il Consiglio nazionale dell'Ordine degli Assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 15 febbraio 2018
Elezioni: assistenti sociali, su welfare proposte serie
(fonte: ansa, adn kronos, redattore sociale, il superabile)
"Proposte vere, realistiche, concrete  e credibili": e' quanto chiede il Consiglio nazionale degli
 assistenti sociali italiani in una lettera aperta alle forze  politiche che si candidano a guidare il Paese, ricordando "che nella prossima legislatura sarà  necessario migliorare, razionalizzare e affinare politiche e interventi a favore dei  diritti e della dignità delle persone". E' necessario, a detta degli assistenti sociali, "una prospettiva sociale ampia, che si sviluppi da e per i territori,  mettendo insieme bisogni ed esigenze di varia natura per la  costruzione di effettivi percorsi di inclusione e  accompagnamento, in grado di consentire alle persone e ai gruppi  in difficoltà  di superare i momenti difficili che si possono  incontrare nella vita e di fronteggiare condizioni di fragilità e svantaggio".


scarica il file .pdf Dicono di noi il 15 febbraio 2018
Raid Macerata: Assistenti sociali, abbassare toni campagna d'odio
(fonte: agi, adn kronos, askanews, redattore sociale, vita, articolo21, il superabile)
"Nessuna possibile giustificazione è plausibile per  quanto accaduto oggi. Ora si abbassino però i toni e si smetta, in  questa campagna elettorale, di accettare forme più o meno subdole di  rigurgiti fascisti e razzisti. Il tema immigrazione è troppo  complesso, delicato e globale per essere affrontato sotto la spinta  emotiva o prendendo spunto da episodi di cronaca come quello odierno a  Macerata. Non si può ridurre a pro o contro. Sappiamo bene, perchè  lo viviamo quotidianamente nelle storie delle persone che incontriamo,  che nessuno possiede soluzioni miracolistiche o semplicistiche per un  problema così articolato ed enorme".

Lo  ha dichiara Gianmario Gazzi,  presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 01 febbraio 2018
Giornata Memoria, Gazzi: «in ricordo della Shoah non dimenticare la banalità del male»
(fonte: redattore sociale, adn kronos, 9colonne)
Roma, 26 gennaio 2018. "Religione ebraica ma anche deportati politici e militari, Rom, handicappati, omosessuali, dissidenti – serve, oggi più che mai, un impegno forte e corale contro ogni forma di intolleranza e contro quelle nuove forme di razzismo che si stanno diffondendo nel cuore dell’Europa ma non solo lì.”
 
Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, in occasione della Giornata della Memoria in ricordo delle vittime della Shoah.

scarica il file .pdf Dicono di noi il 01 febbraio 2018
“Aiutanti di mestiere": la prima web serie dedicata al lavoro degli assistenti sociali
(fonte: la nazione, il tirreno, tg9)
Al via la prima web serie dedicata al lavoro degli assistenti sociali.  Per Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, “la professione tutta è impegnata da anni nel proporre a cittadini e istituzioni una narrazione nuova di questa figura professionale per superare stereotipi e luoghi comuni”. Per Gazzi “iniziative come questa consentono di spiegare con un linguaggio nuovo l’impegno degli assistenti sociali e di rafforzare quel legame fiduciario che si instaura tra noi, i cittadini e le comunità in quel percorso in grado di far superare i momenti di difficoltà”.

I servizi del TG 9

Servizio del 20/01/2018

Servizio del 27/01/2018


scarica il file .pdf Dicono di noi il 16 gennaio 2018
Giornata Migranti: Assistenti Sociali, è ulteriore momento riflessione
(fonte: agenti, redattore sociale, ansa, adn kronos)

“La Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebra domenica in tutte le diocesi italiane sia un ulteriore momento di riflessione sul fenomeno delle migrazioni e sulle iniziative in difesa dell’accoglienza dei migranti e dei profughi. Credo anche sia utile avere sempre ben presente la dimensione del fenomeno a livello globale recentemente ricordata dalla Fondazione Migrantes: nel mondo, attualmente, sono circa un miliardo le persone in movimento, quasi un essere umano su sette. Numeri che impongono si affronti questo problema non in una visione locale quanto piuttosto tentando di individuare approcci e soluzioni a livello planetario”.

Così Gianmario Gazzi, Presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.


scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 gennaio 2018
Gazzi: «Grande soddisfazione. Al via nuova area socio-sanitaria»
(fonte: quotidiano sanità, adn kronos, redattore sociale)
“Va salutata con grande favore la definitiva approvazione da parte del Senato del Ddl Lorenzin di riordino delle professioni sanitarie. Questo provvedimento si caratterizza, tra l’altro, per l’istituzione di un’area professionale socio sanitaria in cui sono ricompresi i profili professionali di operatore sociosanitario, assistente sociale, sociologo ed educatore professionale inserendo anche, tra le professioni sanitarie, quella di psicologo, fermo inoltre restando che questi profili professionali continueranno ad afferire ai rispettivi Ordini di appartenenza, ove previsti. Ma si caratterizza anche nella possibilità di coordinare meglio gli interventi multidisciplinari svolti da assistenti sociali, psicologi, educatori e operatori socio sanitari”.

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali, dopo il voto dell’Aula del Senato.



scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 gennaio 2018
Manovra: Assistenti sociali «bene 296 assunzioni per rafforzare servizio civile"
(fonte: redattore sociale, adn kronos)
''La decisione della commissione Bilancio della Camera di dare il via libera alla proposta di rendere
 funzionalmente più idonei gli uffici di servizio sociale del ministero della Giustizia, preposti alla esecuzione penale esterna dei minori e degli adulti in coerenza con la nuova attenzione del legislatore verso forme trattamentali diverse dalla detenzione nonché di sospensione del procedimento penale dell'imputato e sua messa alla prova, prevedendo,  per il triennio 2017/2019, l'assunzione di 296 assistenti sociali, va  nella direzione giusta''.

Commenta così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, l'emendamento approvato nella notte alla legge di Bilancio 2018.





scarica il file .pdf Dicono di noi il 11 gennaio 2018
Manovra: Gazzi, «bene emendamento su deroga spese welfare"
(fonte: vita.it, adn kronos)
''Un ulteriore fondamentale  passo in avanti per garantire idonea funzionalità al servizio sociale
 professionale dei Comuni è rappresentato dall'emendamento approvato oggi dalla Commissione Bilancio della Camera in sede di discussione della Legge di Bilancio 2018, nel quale viene previsto che i Comuni,  anche in deroga al Patto di stabilità, possano assumere assistenti  sociali a tempo determinato attingendo ad un terzo di quel 15% del  totale delle risorse destinate dalla normativa su Rei, il reddito di  inclusione, alla gestione dei progetti personalizzati che accompagnano  i sussidi economici.

In pratica si tratta di circa 90 milioni di euro  che potranno essere utilizzati per rinforzare i servizi sociali già al limite del collasso dopo anni di tagli continui e di turnover bloccati''.

 Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali.